Balestrate, cede il pavimento di una cappella gentilizia, due donne ferite

Zia e nipote erano andate a far visita ai propri cari sepolti in una cappella gentilizia del cimitero comunale di Balestrate. Ma proprio nel momento in cui si accingevano a sistemare i fiori, è crollato il pavimento in marmo dell’ossario, facendole sprofondare nel vuoto per circa un metro e mezzo. E’ accaduto ieri, nel primissimo pomeriggio della giornata di Ognissanti.  Intorno alle 15,00, le due donne, C.B di 76 anni e T.C. di 49, sono state entrambe   soccorse dal personale del 118. La più anziana, pare sia in gravi condizioni, tant’è che dal pronto soccorso del nosocomio partinicese è stata trasferita all’ospedale Villa Sofia di Palermo. La 76enne,  colpita così come la nipote, anche da calcinacci, ha subito un trauma toracico. Meno preoccupanti le condizioni della congiunta che è rimasta ricoverata al civico di Partinico e che nell’incidente ha riportato ferite alla  testa, al torace, al coccige e sotto un’ascella; quest’ultima provocata da un pezzo di marmo che si è spezzato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia municipale e i carabinieri. L’area è stata transennata e sequestrata per consentire alle forze dell’ordine di effettuare i rilievi e indagare sull’accaduto. Nella necropoli  sono intervenuti anche i tecnici del Comune di Balestrate  per verificare la stabilità della cappella gentilizia. Presente, anche nella mattinata di oggi,  il sindaco Vito Rizzo, che al riguardo non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy