Capaci, il comune intitolerà quattro strade ad altrettante donne illustri.

Quattro arterie viarie del comune di Capaci saranno dedicate ad altrettante figure femminili di rilievo. Il sindaco Pietro Puccio, infatti, ha approvato gli atti per intitolare le strade a Maria Montessori, Rosa Balestreri, Tina Anselmi e Rosa Parks, scelte per “il loro contributo dato alla vita politica e sociale italiana e nella lotta per l’affermazione dei diritti civili”. La decisione – scrive il sindaco Pietro Puccio in una nota – nasce  perché attualmente la  toponomastica cittadina appare, in tendenza con il resto d’Italia,  decisamente  maschilista”. Dal censimento nazionale condotto dall’ Associazione “Toponomastica femminile” risulta che la media di strade intitolate a donne va dal  3 al 5% (in prevalenza madonne e sante), mentre quella delle strade dedicate agli uomini si aggira sul  40%. A  Capaci, la percentuale delle strade intitolate a donne è ben al di sotto della già esigua media nazionale, considerato che nell’attuale stradario cittadino su  oltre 200 vie,  si contano solo  cinque figure femminili, quelle della  Regina Margherita, di Santa Madre Teresa di Calcutta, della  Suora Pagano, di Santa Rosalia e, della Madonna delle Grazie. “Ecco perché – aggiunge il sindaco Pietro Puccio – abbiamo deciso di avviare un percorso che inverta le tendenze, dando il gusto merito a donne che hanno contribuito, ognuno nel proprio campo artistico, professionale, politico o sociale, a diffondere la cultura di genere e a migliorare la società in cui oggi viviamo. Ciò riflette perfettamente – conclude il primo cittadino di Capaci – il nostro impegno costante su temi importanti come la  lotta alla violenza di genere e la sensibilizzazione sui pari diritti tra uomo e donna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy