Partinico, in 300 in marcia a chiedere giustizia per Ruth (Video)

 “La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”. E’ la scritta del lungo striscione che ha dominato,   il corteo organizzato dagli animalisti per chiedere giustizia per Ruth, la cagnolina uccisa nei giorni scorsi dopo essere stata massacrata, legata alle zampe e cosparsa di benzina, in un terreno di campagna alla periferia di Partinico. Circa le 300 persone che,  indossando una maglia bianca con al centro la foto di Ruth, hanno marciato per le strade della città; la maggior parte di loro proveniva da ogni parte della Sicilia, pochissimi invece i partinicesi. A turno, durante il percorso, le varie associazioni animaliste intervenute all’evento, hanno lamentato l’omertà della gente in casi di violenza sugli animali, la lentezza delle indagini da parte delle forze dell’ordine e gli scarsi strumenti di contrasto al randagismo da parte delle istituzioni. Non sono mancati i momenti di tensione, quando un contestatore ha invitato i manifestanti di andarsene a casa. L’uomo, infatti ha rischiato il linciaggio. E’ stato necessario l’intervento della polizia per evitare che si arrivasse allo scontro fisico.

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy