Invaso Poma, ripristinata l’erogazione idrica nei comuni della fascia costiera

Diga Jato

In fase di risoluzione i problemi idrici registrati negli ultimi giorni dai comuni della fascia costiera e dall’aeroporto Falcone e Borsellino che vengono parzialmente approvvigionati dalla diga Jato. Il potabilizzatore Cicala e l’adduttore Jato sono stati ripristinati e in giornata tutto dovrebbe tornare a funzionare a pieno regime. Le prove di portata per la reimmissione dell’acqua nelle condutture sono già state effettuate e le valvole degli impianti di erogazione sono aperte già da domenica. A comunicarlo è l’Amap, ente gestore degli impianti dell’invaso Poma per l’erogazione dell’acqua ad uso idropotabile nei comuni di Balestrate, Trappeto, Terrasini, Cinisi, Carini, Capaci ed Isola delle Femmine.  Purtroppo, a causa del maltempo e dei violenti acquazzoni che si sono protratti fino a metà della settimana scorsa, l’acqua della diga era diventata torbida a seguito della presenza di una grande quantità di materiale solido finito nell’invaso con le precipitazioni. Per 4 giorni l’Amap è stata costretta a sospendere il servizio di erogazione idrica,  provocando disagi nello scalo aeroportuale di Punta Raisi e in diverse zone periferiche delle località costiere dell’area nord ovest. Il ripristino del servizio fa tirare un sospiro di sollievo agli amministratori dei comuni interessati. A Terrasini, così come a Carini ad esempio, i residenti di diverse aree extraurbane erano rimasti a secco per via delle cisterne ormai prosciugate e per affrontare l’emergenza sono stati costretti a ricorre alle autobotti private.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy