Carini. Rifiuti abbandonati, sanzioni per 200.000 euro. Sindaco: “falso che la differenziata finisca in discarica”

“Tutti i rifiuti raccolti a Carini vengono destinati al riciclo”. Il sindaco Giovì Monteleone smentisce le notizie circolate nei giorni scorsi, secondo cui la differenziata finirebbe in discarica.

“Tutto falso” assicura il primo cittadino che afferma che il comune ha stipulato tutte le convenzioni necessarie con le piattaforme per il recupero dei materiali.

A dimostrazione di ciò, il sindaco fornisce l’ultimo dato relativo alla differenziata che ad aprile ha raggiunto il 42,5%, di cui la metà riguarda la frazione organica che – assicura il sindaco – non finisce in discarica ma nell’apposita piattaforma e nelle compostiere distribuite ai cittadini.

Monteleone è consapevole di dover ancora fare i conti con quella parte minoritaria dei cittadini che continuano ad abbandonare i rifiuti sul territorio. “I controlli dei vigili urbani, anche con l’ausilio delle 70 telecamere fisse e mobili, non si sono mai fermati” afferma il sindaco. Secondo i dati forniti dalla Polizia Municipale, dal 2015 ad oggi sono migliaia le sanzioni elevate per un ammontare incassato di circa 200,000 euro. Solo nel 2019 le multe sono state 77, per un totale di 22 mila euro che dovrebbero essere incassate nei prossimi mesi. Nei casi più gravi, alcuni cittadini sono stati segnalati alla Procura della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture