Partinico, presentato all’Archimede un libro sulla Squadra Mobile di Palermo (Video)

Dalla morte di Boris Giuliano al maxiprocesso, l’ascesa dei Corleonesi e le nuove dinamiche stragiste che risultavano ancora di difficilissima interpretazione. E’ questo il filo conduttore del libro di Alessandro Chiolo: Squadra Mobile Palermo l’avamposto degli uomini perduti”, presentato questa mattina agli alunni delle terze classi della scuola Archimede di Partinico. Grazie alla testimonianza di Francesco Accordino, allora capo della sezione Omicidi, unico superstite, Alessandro Chiolo mette a fuoco nel libro gli uomini “perduti” di quella squadra Mobile – Roberto Antiochia, Ninni Cassarà, Natale Mondo, Beppe Montana, Calogero Zucchetto – che grazie alle voci dei familiari e di altri colleghi, emergono sotto il profilo umano oltre che professionale. L’incontro con l’autore del libro è stato per i ragazzi motivo di arricchimento non solo in termini storici e sociologici, ma anche sotto l’aspetto della propensione critica verso il grave fenomeno della mafia, la quale, purtroppo, ha sempre attanagliato ed ancora oggi, anche se in modo meno visibile, continua ad essere presente nella nostra travagliata terra, con conseguente ed evidente stato di insicurezza nei cittadini ed una sensazione di non soluzione a questo drammatico fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture