Sgominata una base di spaccio a Palermo, 8 arresti (Video)

Sgominata dai carabinieri una base di spaccio nel “palazzo di ferro” di via Brigata Aosta, a Palermo. Il gip del Tribunale di Palermo ha firmato otto misure cautelari nei confronti di altrettante persone, tre delle quali minorenni.
In manette sono finiti i gemelli Francesco Paolo e Giulio Avvenimenti, di 22 anni, i cugini Salvatore ed Alessandro Tutone di 19 e 34 anni e, Roberto Sammartino di 46 anni. I tre minori, invece, sono stati sistemati in una comunità.
Tutti sono accusati a vario titolo di spaccio di sostanze stupefacenti, evasione e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.
L’indagine, avviata lo scorso anno nell’ambito dell’operazione Pellicano che, ha visto il “palazzo di ferro” scenario di diversi arresti, continue aggressione e anche sparatorie, ha permesso ai militari di scoprire la presenza di una vera e propria piazza di spaccio di crack, cocaina ed hashish.
Lo spaccio avveniva nei pressi dell’edificio, poco distante da una Sert e da diverse scuole. Alessandro Tutone e Giulio Avvenimenti si occupavano di organizzare il lavoro dei pusher nonostante si trovassero ai domiciliari. Entrambi facevano da vedetta utilizzando i binocoli.
Roberto Sammartino, avrebbe invece più volte violato la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, andando a comprare la droga. Lo stupefacente veniva nascosto nei contatori Enel nell’androne del palazzo o dentro alcune tasche esterne della bicicletta utilizzata dagli spacciatori. Sono ben 694 le cessioni documentate durate l’attività d’indagine, 21 le persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture