Mafia. Confiscati beni per 200 mila euro a un palermitano – Video

La Polizia di Stato ha eseguito un decreto di confisca beni per 200 mila euro emesso dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo, nei confronti di Alessandro Cutrona, palermitano di 34 anni, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno per due anni accusato di associazione mafiosa. Gli agenti hanno messo i sigilli a due attività commerciali in via Calderai a Palermo: un negozio di vendita di articoli casalinghi e di ferro, e un posto telefonico pubblico e internet point. Cutrona ha due condanne per rapina aggravata e lesioni personali in concorso commessi nel 2005 e una tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose nel 2010. Il 23 maggio 2016 è stato arrestato nell’operazione della Squadra Mobile di Palermo, “Maqueda”, nella quale sono finiti in carcere alcuni componenti di un’organizzazione che terrorizzava e taglieggiava i commercianti stranieri. I soggetti arrestati, vicini alle famiglie mafiose di “Palermo Centro”, erano stati ritenuti responsabili di plurimi reati, aggravati sia dal metodo mafioso che dalla discriminazione razziale. Dopo l’esecuzione degli arresti che avevano liberato da abusi ed intimidazioni gli abitanti del quartiere Ballarò, sulla base di alcune informazioni acquisite dagli investigatori circa l’esistenza di attività commerciali riconducibili al Cutrona ed esercitate in violazione di norme edilizie ed amministrative, sono state avviate mirate indagini patrimoniali da parte dell’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine della Questura di Palermo, nei suoi confronti e del suo nucleo familiare, accertando una dimensione reddituale modestissima ed incompatibile con gli acquisti e gli investimenti effettuati. Pertanto, Cutrona è stato proposto per l’applicazione di misure di prevenzione patrimoniali e, successivamente, ad ottobre 2016, raggiunto da un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Palermo-Sezione Misure di Prevenzione, oggi divenuto definitivo con il provvedimento di confisca degli stessi beni, per un valore stimato di circa 200.000 euro

GUARDA IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture