Il sindaco di Castellammare lancia segnali di distensione al Consiglio Comunale

Lettera aperta del sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Coppola, indirizzata a tutti i Consiglieri Comunali, ai rappresentanti dei vari gruppi politici e al vertice dell’assemblea civica, per cercare di distendere gli animi, ormai infuocati e recuperare il sostegno dell’aula.

“Ho riflettuto, con rammarico, dopo la bocciatura dell’atto deliberativo con il quale intendevamo spalmare il maggiore onere dovuto per la tassa sui rifiuti e per l’aumento dei relativi costi di conferimento, ormai fuori controllo in Sicilia.

Questo impegno di spesa – scrive Coppola nella missiva – non può essere ignorato né pagato se non dai cittadini, per cui era necessario intervenire, come abbiamo fatto due anni fa, quando la TARI è stata istituita ed in quella occasione abbiamo applicato, dialogando in maniera intensa, correttivi ai coefficienti previsti dalla norma, aiutando così alcune categorie che venivano gravate in misura esponenziale”.

“La bocciatura di questo e di altri atti – prosegue il primo cittadino di Castellammare del Golfo – è frutto di un clima avvelenato che da qualche settimana si è creato, rovinando rapporti politici ed umani a discapito sicuramente della città, ma anche della sua rappresentanza politica che è chiamata a ridarsi quella dialettica istituzionale della quale ha finora dimostrato di essere dotata”.

Secondo il sindaco Nicolò Coppola “disegnare un percorso politico di fine legislatura, adeguato alle aspettative della città che merita di più, a partire da chi istituzionalmente la rappresenta, è ancora possibile”.

Il primo cittadino di Castellammare del Golfo, infatti, invita tutti, se stesso per primo, “a rivedere metodi e comportamenti che devono essere finalizzati al solo interesse del bene comune: questo può avvenire ritrovando la strada maestra del dialogo attraverso il quale si può riprendere l’azione politica che oggi rischiamo di smarrire”.

Coppola, infine, scrive che “il Presidente del Consiglio Domenico Bucca saprà farsi carico di agevolare un migliore percorso partecipativo da cui far ripartire i consiglieri comunali, affinchè da questa esperienza si possa ritrovare un nuovo entusiasmo e realizzare la nuova classe politica chiamata a reggere in futuro l’ente locale. Siamo alla vigilia di scelte importanti – aggiunge il sindaco di Castellammare del Golfo – Aro,Prg, Accesso ai bandi europei, riorganizzazione dei servizi ed altro che, possono segnare il futuro di tutti noi. Resto attento a cogliere segnali di disponibilità – conclude il primo cittadino – da parte di tutti i consiglieri e gruppi politici così da costruire, su questi, un percorso che può essere migliore, perché arricchito dal contributo di tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture