Regione. Peculato, interdetta per 6 mesi la dirigente Corsello

Sospesa per sei mesi dall’esercizio delle funzioni di liquidatore di due società partecipate dalla Regione Siciliana, la Biosphera e la Multiservizi, Anna Rosa Corsello, dirigente del dipartimento Lavoro; sequestrati preventivamente oltre 140 mila euro. Lo stop semestrale agli incarichi pubblici  firmato dal gip DEL Tribunale di Palermo arriva nell’ambito di un’inchiesta per peculato condatta dalla Procura. I finanzieri del nucleo di Polizia Tributaria hanno raccolto elementi che consentirebbero di ipotizzare il reato di peculato a carico della Corsello per l’indebita “autoliquidazione” di compensi in qualità di liquidatore delle due società partecipate, carica ricoperta già dal 2011. Rosa Corsello –si legge nel comunicato stampa della Guardia di Finanza- violando il principio di onnicomprensività del trattamento retributivo dei dirigenti pubblici, si sarebbe appropriata di compensi relativi ad incarichi aggiuntivi che dovevano essere obbligatoriamente versati alla propria amministrazione e confluire nelle risorse destinate al trattamento economico accessorio della dirigenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture