Partinico, ridotte le tariffe cimiteriali

Per venire incontro alle esigenze economiche dei cittadini, l’amministrazione comunale di Partinico, guidata dal sindaco Salvo Lo Biundo, con apposita delibera di giunta, ha rimodulato le tariffe cimiteriali, procedendo ad una sensibile diminuzione.

Il nuovo tariffario per l’esercizio finanziario 2016 prevede, infatti, una riduzione di circa il 20% delle tariffe dei loculi, rispetto al 2015. Nella sostanza sono state ridotte di circa il 30% le tariffe relative ai loculi situati al secondo piano dei vari lotti rispetto quelli del primo piano e di circa il 40-50 % rispetto quelli del piano terra , il cui costo è di 600 euro in V fila. Ciò in relazione , sempre, alla posizione delle stesse file.

In pratica, il costo si riduce in base all’altezza: più in alto si trova il loculo, meno si paga. Di” rimodulazione adottata per venire incontro alle esigenze economiche delle persone meno abbienti, “ parla il responsabile dell’ufficio Servizi Cimiteriali , Antonino Geraci.

“Si tratta di un criterio- afferma – per agevolare l’istruttoria ed evitare soprattutto possibili contenziosi a seguito delle lamentele degli utenti. Sono diminuiti sensibilmente – aggiunge – anche i subentri di concessione di aree cimiteriali che sono state tutte livellate al costo di 200 euro al metro quadrato. Prima del ‘900 si arrivava addirittura ad un massimo di 800 euro, sempre al metro quadrato”.

Nello specifico, queste le tipologie a cui attengono le nuove tariffe : concessioni loculi e aree cimiteriali sia per privati che per la collettività , nonchè servizi legati alla tumulazione in loculi comunali, in cappella privata e confraternite.

Ecco in dettaglio il costo per la concessione dei loculi per 25 anni: Piano terra, I fila 1.700 euro, II 2.300 ;III 2.000 ;IV 1.200 e V 600 euro. Primo Piano: I fila 1.500 euro, II 2.100, III 1.800,IV 1.000. Secondo Piano:I fila 1.200 euro,II 1.800, III 1.600 e IV 600 euro.

Rimangono , invece ,invariate le tariffe per la concessione delle cellette nell’ossario. Questi i costi: 500 euro dalla prima fila fino alla sesta,350 euro per settima e l’ottava fila e 250 per la nona e la decima . Invariati anche i costi per l’estumulazione ( 100 euro) e per la tumulazione che va da 50 euro per il loculo comunale e cappella gentilizia a 200 per cappella-sepoltura della confraternita di San Giuseppe, della congregazione del Sacro Cuore e di associazioni varie.

Infine per la concessione di cappella o sepoltura in sottosuolo oggetto di dichiarazione di decadenza sottoposte al ripristino e al recupero sotto il profilo del decoro e della sacralità dei luoghi, il costo è di 1.200 euro al metro quadrato .Rimane altresì invariato il canone annuale del pass per auto:50 euro.

“In questo periodo di grave crisi economica afferma l’assessore ai Servizi cimiteriali Giusy Di Trapani – anche se le casse comunali sono asfittiche, abbiamo ritenuto opportuno ribassare le tariffe cimiteriali per non vessare ulteriormente i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture