Montelepre, aumenta il costo del servizio rifiuti. Non previsti aumenti tari (Video)

Aumenta di 158 mila euro, per il 2016, il costo del servizio per la raccolta dei rifiuti nel Comune di Montelepre.

Si tratta di un piano finanziario previsionale, inerente la Tari, che il massimo consesso civico ha approvato ieri sera con l’astensione dell’opposizione.

Paradossalmente alle aspettative, così come afferma il capogruppo consiliare di Progetto Comune Salvo Pisciotta, con il ritorno alla gestione autonoma del servizio attraverso l’attuale pre-aro costituito con la vicina Giardinello, i calcoli prodotti dagli uffici competenti, divenuti oggetto della proposta di delibera sottoposta dalla Giunta Crisci al Consiglio Comunale, anziché diminuire, sono aumentati.

Ma il gruppo consiliare Reset, in una nota, parla piuttosto di “stime basate sulle effettive condizioni contrattuali stipulate con agesp e tengono conto non soltanto dei costi del servizio di raccolta rifiuti ma anche degli eventuali esiti negativi dei contenziosi in corso con l’ATO Rifiuti ereditati dal passato.

Stime più elevate rispetto agli anni passati che non si tradurranno in un aumento della bolletta, così come spiega l’assessore al Bilancio e ai Tributi Giuseppe Palazzolo.

Nella seduta consiliare di ieri, all’unanimità, il Consiglio Comunale ha, inoltre, approvato la proposta avanzata in campagna elettorale dal Movimento 5 stelle sulla strategia rifiuti zero, fatta propria anche dal Movimento Reset che ha portato in aula il progetto di adesione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture