Stasera a Montelepre visita ai “Sepolcri” allestiti nelle chiese (Video)

Momenti suggestivi ed emozionanti, quelli della Settimana Santa a Montelepre, ricchi di cultura, ma soprattutto colme di fede, spiritualità e partecipazione popolare. Stasera, nella messa “In cena Domini”, si ricorda l’istituzione dell’Eucarestia, del sacerdozio e della confessione.

Durante la funzione i sacerdoti, in tutte le Chiese, riproporranno il gesto compiuto da Gesù nell’Ultima Cena, la cosiddetta “lavanda dei piedi”.

Al termine della funzione, l’Ostia Consacrata verrà riposta in un’urna popolarmente chiamata “sepolcro”, adornato con fiori, piante, candele e con i cosiddetti “seminati”, piatti nei quali i semi di graminacee, messi a germogliare al riparo dalla luce, coperti con bambagia umida, e periodicamente innaffiati, sono diventati esili e fragili piantine dal colore verde sbiadito.

L’interramento del seme che sorge a nuova vita è la metafora del Cristo che risorge dopo la morte, ed esplicitamente rimanda a quella energia vitale del ciclo vegetativo che rivive e si celebra nel tempo di Pasqua.

Al termine della funzione, i fedeli cominceranno la tradizionale visita ai sepolcri, allestiti nelle Chiese Madre, Santa Rosalia e San Salvatore di Sagana. La veglia di adorazione ai tabernacoli si protrarrà per tutta la notte. Domani, Venerdì Santo, la tradizionale processione dell’urna con il Cristo Morto e del simulacro della Vergine Addolorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture