Sequestro di beni a presunto boss affiliato alla mafia di Carini (video)

Beni per oltre un milione di euro sono stati sequestrati dalla DIA a Giacomo Lo Duca, che sarebbe affiliato alla famiglia mafiosa di Carini. Lo Duca palermitano di 63 anni, è ritenuto socialmente pericoloso, arrestato nel 2011 nell’ambito dell’operazione “Codice Rosso”, già in passato era stato condannato a nove anni di reclusione per tentata estorsione aggravata e continuata e per associazione mafiosa insieme ad altri soggetti tra cui Calogero Giovan Battista Passalacqua. Il provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale di Palermo sezione misure di prevenzione ed eseguito dalla DIA riguarda immobili, complessi aziendali, conti correnti e autovetture. Le indagini economico-patrimoniali condotte dalla direzione investigativa antimafia d’intesa con il procuratore aggiunto Bernardo Petralia, hanno permesso di accertare la sproporzione esistente tra il valore delle disponibilità ed i redditi dichiarati da Giacomo Lo Duca, a conferma della sua pericolosità sociale

GUARDA IL VIDEO

play-rounded-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture