Borgetto. Rifiuti, operai si autodenunciano per interruzione di pubblico servizio (video)

Annunciano azioni eclatanti e da oggi incrociano le braccia, gli operai Ato e Temporary che si occupano della raccolta dei rifuti nel Comune di Borgetto non hanno intenzione di ricominciare a lavorare, fino a quando non verranno retribuiti. Da sette mesi, infatti, non percepiscono lo stipendio e questa mattina non solo hanno deciso di non effettuare la raccolta ma si sono pure recati alla locale stazione dei carabinieri e si sono autodenunciati per interruzione di pubblico servizio.

GUARDA LE INTERVISTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture