Borgetto. Cartelle pazze, comitato cittadino lancia petizione (video)

Prima riunione ieri sera del comitato cittadino contro le cosiddette “cartelle pazze” recapitate nelle scorse settimane ai contribuenti di Borgetto. L’amministrazione De Luca ha affidato la riscossione dei tributi ad una ditta esterna ed in paese è scoppiato il caos. Il 75% di questi avvisi infatti sarebbe viziato da errori. Il Comune ha messo a disposizione uno sportello per ricevere informazioni e per le contestazioni, ma non è bastato a placare gli animi di cittadini e commercianti che hanno deciso di costituire il comitato per chiedere la revoca in autotutela delle notifiche di pagamento recapitate. Il consiglio comunale, il 18 gennaio scorso ha approvato all’unanimità la mozione di indirizzo per l’annullamento delle “cartelle pazze” ed è stata pure istituita una commissione consiliare di inchiesta. L’amministrazione De Luca finora non ha revocato gli avvisi, ha solo concesso una proroga al 31 maggio per i pagamenti. Una scelta non condivisa dal comitato cittadino

GUARDA LE INTERVISTE

play-rounded-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture