Cinisi. Domani l’ultimo saluto a Giacomo Cucinella (video)

Giacomo CucinellaAvrebbe compiuto 18 anni il prossimo 23 dicembre Giacomo Cucinella, il ragazzo di Cinisi precipitato ieri mattina da un diripo di circa 60 metri. Si trovava sulle montagne di Carini, quando a bordo della sua moto da cross avrebbe perso il controllo del mezzo scivolando sui sassi. Era uscito con un gruppo di amici, accomunati dalla passione per il motocross. I carabinieri della compagnia di Carini stanno indagando per ricostruire la dinamica dell’incidente. Difficili le operazioni di recupero del corpo del giovane: una squadra di tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico della stazione di Palermo insieme agli uomini del Saf dei vigili del fuoco hanno lavorato per ore prima di concludere l’intervento. La tragedia si è verificata nei pressi di una cava sulla provinciale 40 che collega Montelepre a Carini.I rocciatori si sono calati dall’alto con le funi raggiungendo il cadavere a circa 60 metri di distanza dal ciglio della strada (la moto si era fermata 20 metri prima) per calarlo poi in barella per altri 120 metri fino a terra. La salma di Giacomo è stata restituita alla famiglia e da ieri sera si trova nell’abitazione di via Imbriani a Cinisi, i funerali verranno celebrati domani alle 10.00 nella Chiesa Madre. Il sindaco Giangiacomo Palazzolo ha già firmato la determina per il lutto cittadino.
Giacomo Cucinella frequentava l’ultimo anno dell’istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III di Palermo. Nel suo profilo facebook le foto in sella alla moto e quelle con Alessandra, la fidanzata con la quale scambiava fino a qualche giorno fa messaggi d’amore. Una tragedia che ha sconvolto Cinisi, ieri sera le luci dell’albero di Natale sono rimaste spente per volere dell’amministrazione e l’associazione officina Rigenerazione ha annullato le manifestazioni di “Natale in Villetta”. Purtroppo non è la prima volta che il paese è colpito da un lutto, nel dicembre 2006 un diciotenne Cesare Iacopelli morì in un incidente, era a bordo di una moto da cross.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture