Terrasini. Rifiuti: scaduto il 191, il Comune corre ai ripari

Terrasini sull’orlo dell’emergenza rifiuti, da un paio di giorni la raccolta non viene effettuata perché non è più in vigore l’ordinanza ex articolo 191 con la quale finora è stato garantito il servizio. Il sindaco Massimo Cucinella ha già dato mandato agli uffici per risolvere nel piiù breve tempo possibile –forse già a partire da domani- la situazione e scongiurare così l’emergenza igenico-sanitaria. Il primo cittadino aveva chiesto all’Ato Rifiuti Palermo 1 di occuparsi del servizio ma la società ha risposto di non avere a disposizione i mezzi necessari per accogliere la richiesta del Comune di Terrasini. L’amministrazione –secondo quanto riferisce il sindaco- aveva pensato di procedere con una gara per il noleggio dei mezzi ma nemmeno questa è stada percorribile; infatti dal primo novembre scorso è entrata in vigore la legge che prevede che le gare ad evidenza pubblica e di un certo importo debbano essere espletate dalla “Centrale unica di Committenza”, una sorta di ufficio Urega, che deve essere istituita tra i Comuni che però non si sono ancora consorziati. L’Ato Rifiuti ha comunque messo a disposizione di Terrasini il personale addetto alla raccolta, “purtroppo –spiega il commissario Giuseppe Terranova- momentaneamente non abbiamo a disposizione mezzi sufficenti, stiamo provvedendo alle riparazioni per garantire un servizio più efficiente nei paesi”.

foto repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture