Presentati i dati raccolti nel “Registro dei tumori” (video)

L’incidenza dei tumori sulla popolazione di Montelepre è inferiore alla media nazionale e più bassa rispetto alla città di Palermo. Secondo i dati raccolti nel Registro dei Tumori e presentati ieri dagli esperti dell’Università di Palermo e dell’Asp, la situazione rientra in un area definita “sotto controllo”. Nello specifico a Montelepre l’incidenza è di 306 casi per gli uomini e 257 per le donne. I tumori più frequenti per i maschi sono quello alla prostata (19%), vescica (16%), colon retto (15%), Polmone (13%). Nelle donne è più diffiso il carcinoma alla mammella (26%), Colon retto (11%), Utero (10%).

Il servizio:

play-sharp-fill

aiello

Dopo aver illustrato i numeri, si è aperto un dibattito tra i presenti. Numerose le domande poste agli esperti sulle possibili cause. Tra queste, l’eventuale incidenza delle emissioni in atmosfera della vicina distilleria Bertolino, l’esposizione alle antenne e la presenza di diossina sprigionata dall”incendio alla discarica di Bellolampo nell’estate del 2012.

Per quanto riguarda le emissioni nell’aria, gli esperti hanno risposto che i dati raccolti non fanno emergere situazioni di particolari criticità nella zona. “I numeri di Montelepre – hanno spiegato – sono in linea con quelli di tutti gli altri comuni della provincia”. Sugli effetti delle onde elettromagnetiche invece, “gli studi non sono mai arrivati ad una conclusione definitiva”. E sull’incendio a Bellolampo, non ci sono ancora dati ufficiali perchè il registro dei tumori attualmente si riferisce ai dati raccolti fino al 2010. “Anche se – hanno spiegato i relatori – gli incendi di rifiuti e dei boschi che si verificano ripetutamente in Sicilia sprigionano diossina e altre sostanze tossiche dannose.”

In sintesi, i relatori hanno sottolineato che nei paesi si vive meglio rispetto alla città di Palermo. Una migliore qualità della vita determinata dall’alimetazione più salutare e da una minore industrializzazione. “Non si può parlare di dati rassicuranti ma di una situazione sotto controllo” ha dichiarato il professore Francesco Vitale dell’Università di Palermo e responsabilile del registro.

Per prevenire la formazione dei tumori, hanno consigliato di non fumare e non respirare il fumo passivo, preferire gli alimenti poveri della dieta mediterrenea, diminuire il consumo di carne rossa, evitare gli alcolici e l’esposizione prolungata al sole. L’iniziativa che si è svolta all’auditorium di Montelepre è stata voluta dalla Commissione straordinaria che guida il comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy