Abbonamenti Ast, sindacati dettano condizioni per la compartecipazione

Le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil di Montelepre, in una nota congiunta, tornano a sollecitare la commissione straordinaria che amministra il Comune, affinchè abolisca l’anticipazione totale del costo degli abbonamenti Ast per gli studenti pendolari, attualmente a carico delle famiglie.

 

Inoltre, nell’accettare la compartecipazione della relativa spesa, chiedono che per stabilire le quote di compartecipazione in base alla fasce reddituali, l’ente locale tenga in considerazione il modello Isee 2014, e che rimoduli sulla base dell’Isee 2015 i parametri fissati nella delibera n.36 del 12 novembre scorso.

 

Al riguardo, viste le difficoltà di carattere organizzativo dei CAF, i sindacati suggeriscono, infatti, ai Commissari, di prorogare al prossimo anno scolastico l’introduzione del nuovo ISEE, così come hanno già fatto ben 15 Comuni Italiani, fra i quali anche Palermo.

 

Tali richieste –concludono i sindacati – sono state già verbalmente espresse lo scorso 26 novembre al Commissario Straordinario Concetta Caruso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy