Libero Futuro: presto una nuova associazione antiracket

Dopo circa tre anni di impegno a fianco di alcuni imprenditori di Castellammare del Golfo, Libero Futuro  annuncia la costituzione di una nuova associazione autonoma, in modo da avere in zona un nucleo autonomo di imprenditori capaci di promuovere ed estendere il fenomeno della denuncia.

“In questo periodo – si legge in una nota – abbiamo accompagnato alla denuncia e nella fasi processuali ben quattro vittime del racket sia nel procedimento denominato Crimiso che in quello contro gli estortori del presidente di Confindustria Trapani.
Oggi che si è concluso con una forte condanna di primo grado un troncone del processo Crimiso riteniamo i tempi
siano maturi per dar vita ad una nuova associazione capace di creare consenso intorno a chi denuncia e di promuovere
circuiti di economia legale.
Il nostro impegno – prosegue il comunicato – sarà quello di dare coraggio a chi ha ancora paura delle ritorsioni mafiose e di accrescere la loro fiducia verso l’apparato repressivo dello Stato che oggi ancor più di ieri è in grado di colpire Cosa nostra e di tutelare gli imprenditori che denunciando rendono molto più efficaci e rapide le indagini.
La nuova associazione sarà realizzata sul modello ormai sperimentato in tutto il sud d’Italia ed in vent’anni di
attività dalla FAI (Federazione antiracket italiana).
Naturalmente promuoveremo il consumo critico antiracket e chiederemo ai commercianti, agli imprenditori ed a tutti i cittadini/consumatori di far parte di questo grande circuito etico.”
Rimani aggiornato con le notizie di Castellammare e Alcamo, iscriviti al nostro gruppo Facebook 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy