Acqua non potabile, Liberi Tutti prepara class action: “il problema potrebbe ripresentarsi in futuro” (VIDEO)

Sono quasi due settimane che un’ordinanza dei commissari straordinari di Montelepre vieta l’uso dell’acqua potabile per inquinamento e non ci sono ancora notizie ufficiali sulla possibile soluzione della vicenda. E’ stata riscontrata la presenza di colibatteri, sembra per infiltrazione di liquami fognari nella rete idrica.
Il movimento politico Liberi Tutti denuncia in un documento, la lentezza con cui si sta procedendo a risolvere la vicenda, ma soprattutto il fatto che “non è stato effettuato nessun intervento per eliminare le cause dell’inquinamento, dunque il problema potrebbe verificarsi ripetutamente in futuro. Secondo indiscrezioni, le analisi effettuate nei giorni scorsi non avrebbero fatto emergere anomalie, ma non sono stati fatti interventi risolutivi. Non è assolutamente concepibile – scrivono inoltre gli esponenti di Liberi Tutti – che un’ emergenza di questa portata segua questa tempistica , e non è confortante che i cittadini di Montelepre stiano seguendo questa vicenda quasi con indifferenza, come se non avere l’acqua potabile fosse tutto sommato sopportabile. E cosa dire della totale assenza della politica? Niente volantini, niente indignazione, niente assemblee in piazza. In fondo – si legge ancora – mica se ne è parlato sul Corriere della Sera. Sulla vicenda, il Movimento Liberi Tutti chiede chiarezza e interventi risolutivi.”

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy