Polizia, controlli a tutto campo in negozi, abitazioni e su strada

Ancora controlli straordinari del territorio ad Alcamo, stavolta da parte del commissariato di Polizia con il supporto della polizia amministrativa di Trapani e del reparto anticrimine di Palermo.

Durante la giornata di ieri sono stati numerosi i posti di controllo effettuati sia in centro che in periferia, e poi verifiche all’interno di appartamenti di persone sospettate e in alcuni negozi.
In particolare i controlli in tre attività commerciali che somministrano alimenti e bevande, hanno portato alla contestazione di quattro sanzioni amministrative per violazioni in materia sanitaria e per inquinamento acustico.
I controlli all’interno di abitazioni private, hanno portato invece a scoprire un uomo che possedeva alcuni grammi di marijuana e strumenti idonei al confezionamento della droga. Per lui è scattata la denuncia. Inoltre, la polizia ha scoperto pure che la convivente dell’uomo esercitavpolizia alcamo drogaa abusivamente la professione di parruccheria. All’interno dell’appartamento c’era infatti un vero e proprio laboratorio di parruccheria, senza alcun titolo autorizzativo. La donna è stata quindi denunciata.

Altri controlli hanno portato all’arresto di un cittadino tunisino di 38 anni, BEJI Salah, da anni residente ad Alcamo, che è stato trovato in possesso di circa 240 grammi di marijuana, già pronta per lo spaccio e una significativa somma di denaro in banconote di vario taglio. Il tunisimo è stato rinchiuso nella Casa Circondariale San Giuliano di Trapani in attesa del giudizio di convalida dell’arresto.

Rimani aggiornato con le notizie di Alcamo, iscriviti al nostro gruppo Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy