“Movida”, controlli straordinari nel centro storico

Non si sono fatti trovare impreparati ai controlli ed hanno dimostrato di rispettare le regole, così la polizia che sabato notte ha vigilato sulla “movida” nel centro storico di Alcamo non ha potuto che costatare che tutti gli eserci pubblici si sono attenuti all’ultima ordinanza firmata dal sindaco Bonventre. L’atto prevede il divieto di vendita di bevande alcoliche da asporto dalla mezzanotte alle sei; il consumo esclusivamente all’interno dei locali; e limitazioni per la riproduzione di musica che può essere diffusa tutti i giorni dalle 19.30 a mezzanotte e il sabato fino all’una. Con l’ordinanza si vieta pure di bivaccare, straiarsi a terra, giocare al pallone nei pressi dei monumenti della città. Sabato scorso, come appurato dai poliziotti i commercianti del centro storico hanno rispettato il provedimento. Il controllo straordinario del territorio da parte delle Sezioni volanti e Amministrativa del Commissariato di Alcamo, coadiuvate dalla Polizia Stradale di Trapani, si è esteso anche ad altre zone della città, in particolare nelle piazze dello spaccio di sostanze stupefacenti. Numerosi i posti di blocco nei punti nevralgici del paese, durante i quali sono state elevate alcune sanzioni per violazioni al codice della strada, mentre un soggetto è stato denunciato per essersi rifiutato di fornire ai poliziotti le proprie generalità. Identificate 70 persone, tra questi molti pregiudicati. I controlli del commissariato di Alcamo mirano a prevenire e a reprimere i fenomeni di illegalità e a tutelare quindi la quiete pubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy