“Case dell’acqua”, il comune individua le aree dove installarle

Alcamo potrebbe presto ospitare alcuni distributori pubblici di acqua naturale e frizzante. La giunta Bonventre infatti ha approvato un atto di indirizzo che prevede la Concessione di suolo pubblico per l’istallazione delle cosidette “Case dell’acqua”.
Il comune in pratica pubblicherà un avviso pubblico per concedere il suolo pubblico attraverso l’offerta economicamente più vantaggiosa.
Le zone individuate per l’installazione per cinque anni delle case dell’acqua ricadono in 14 aree, in particolare nelle piazze principali e in periferie. Le Case dell’Acqua erogano acqua pubblica di qualità, naturale o frizzante, refrigerata o a temperatura ambiente.
“L’acqua è un bene di tutti ed inoltre – spiega l’assessore Salvatore Cusumano – l’acqua erogata dalla rete pubblica è buona, sicura e periodicamente controllata; in un contesto di promozione della sostenibilità ambientale a tutto campo, l’utilizzo dell’acqua di rubinetto produrrà una conseguente riduzione di rifiuti plastici. E dunque, l’installazione di distributori automatici con doppio erogatore di acqua filtrata naturale e gassata su aree di proprietà comunale va nella direzione di ridurre i rifiuti e l’impatto ambientale provocato dal consumo di acqua in bottiglia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy