Un anno di proroga per i precari

Un solo anno di proroga certa, solo in pochi avranno un contratto triennale: lo dicono i sindacati, lo confermano i sindaci leggendo le prime direttive della Regione all’indomani dell’approvazione della Finanziaria. E così sale di nuovo, a sorpresa, la tensione intorno ai 18.500 precari degli enti locali.
La norma approvata all’Ars, frutto di una complicata combinazione con quella varata a Roma qualche settimana prima, era stata pensata per creare un percorso in due tappe: subito la proroga triennale, invece della storica annuale, e poi dal 2017 le stabilizzazioni. Ma ieri la Regione ha diramato una prima direttiva ai sindaci aprendo una maglia: se i Comuni non attivano contestualmente il percorso di stabilizzazione, le proroghe possono essere di un solo anno e dunque i contratti possono scadere il prossimo 31 dicembre. Inoltre bisognerà valutare «la sussistenza del fabbisogno e le comprovate esigenze istituzionali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy