Regione. Cantieri Servizi, possibile riapertura delle domande

Con una nota a firma del dirigente responsabile del settore dei Cantieri di Servizio della Regione Siciliana viene fatta maggiore chiarezza sul tema dei possibili partecipanti ai cantieri di servizio, finanziati in tutta l’Isola.

Grazie ai chiarimenti dell’assessorato è adesso possibile per i Comuni riaprire i termini per la presentazione delle domande di partecipazione ai cantieri di servizio per un periodo massimo di 10 giorni.

La proposta di riapertura, arriva dopo l’esposizione da parte dei cittadini interessati, di numerosi dubbi riguardanti alcuni punti della Direttiva, in particolare quello relativo ai registri di ammissibilità per ciò che riguarda il possesso dei Patrimoni Immobiliari.
Secondo la direttiva, non può accedere alla richiesta, chi è in possesso di un patrimonio immobiliare o mobiliare, sotto forma di titoli di Stato, azioni, obbligazioni, quote di fondi comuni di investimento e depositi bancari. Fa eccezione l’unità immobiliare adibita a prima abitazione, se posseduta a titolo di proprietà. Con i chiarimenti forniti dall’Assessorato per l’abitazione principale si intende che possano rientrare anche le pertinenze della stessa unità immobiliare ovvero più particelle catastali dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale costituita però da un unico immobile.
Sulla questione interviene Vito Rizzo di Spazio Comune: “chiediamo all’Amministrazione Milazzo che venga riaperto il bando anche a Balestrate, come già diversi Comuni Siciliani hanno fatto, per consentire ai beneficiari di poter presentare la domanda. In un momento così difficile dal punto di vista economic-sociale è giusto non precludere nessuna opportunità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy