Regione. Bando da 34 milioni per le scuole

Sono in arrivo 34,5 milioni di euro per l’edilizia scolastica in Sicilia. Si tratta di risorse CIPE stanziate nel 2012 e recuperate dall’assessore alla formazione Nelli Scilabra. Le somme serviranno a ristrutturare gli istituti dell’Isola che presentano molteplici carenze, relative sia alla qualità delle strutture, sia ai requisiti d’igiene, sicurezza ed agibilità. Al bando potranno partecipare tutti i comuni entro 60 giorni dalla pubblicazione in gazzetta ufficiale. Una commissione valuterà poi la validità del punteggio. Sono previsti punti bonus per i progetti che prevedono l’utilizzo di materiali eco compatibili e sistemi di risparmio idrico ed energetico. La Regione finanzierà massimo 4 milioni di euro per le nuove costruzioni, un milione e mezzo per le ristrutturazioni e 500 mila euro per gli impianti sportivi. Previsti poi progetti di co partecipazione tra Regione e Comuni. “In soli quattro mesi – spiega l’assessore all’istruzione Nelli Scilabra – abbiamo investito 90 milioni sull’edilizia scolastica. E’ il segno che qualcosa, nella politica siciliana, sta radicalmente cambiando. Adesso puntiamo a realizzare un piano triennale che lanceremo il prossimo anno” “Quello appena pubblicato – dichiara invece Vito Rizzo del movimento Spazio Comune di Balestrate – è il 3° bando ad hoc della Regione Siciliana in meno di un anno, finalmente si torna ad investire sull’istruzione, sulla cultura e sulla sicurezza dei nostri ragazzi e dei lavoratori. Raccogliamo il grido d’allarme dei genitori dei bambini che frequentano le scuole di Balestrate che chiedono a gran voce che i propri figli studino in scuole sicure; dopo i precedenti errori- continua Rizzo – auspichiamo che l’amministrazione Milazzo non si lasci sfuggire l’ennesima opportunità per mettere in sesto le nostre malandate strutture. Nei precedenti bandi abbiamo visto sfumare oltre mezzo milione di Euro di finanziamenti a causa di clamorosi errori o ritardi. Adesso – conclude Rizzo – c’è il tempo per fare tutto al meglio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy