Partinico. Derubata coltivazione di carciofi in c/da Bosco Falconeria

Va in campagna per raccogliere i frutti di mesi di lavoro, ma della sua coltivazione non trova nemmeno le radici. E’ successo al proprietario di un fondo agricolo di Partinico. Ignoti, un paio di notti fa, dopo aver divelto la rete metallica di recinzione dell’appezzamento di terreno sito in contrada Bosco Falconeria, hanno estirpato ben 400 piante di carciofi, già maturi per la raccolta. Le stesse, probabilmente, sono già state vendute a commercianti o direttamente a residenti del luogo o dei paesi vicini, in barba agli interessi del proprietario. Nel nostro comprensorio è questo il periodo dell’anno dedicato dai contadini alla raccolta dei carciofi. Diversi sono i produttori agricoli che sperano che la coltivazione sia particolarmente fruttuosa e remunerativa per poter rimpinguare le proprie finanze. Ma a quanto pare, furti del genere, appaiono sempre più frequenti. Episodi analoghi si sono recentemente verificati nella zona di Termini Imerese ed in alcuni comuni delle Madonie. Le bande di ladri, oltre a sottrarre illegalmente il prelibato ortaggio, di fatto procurano danni anche alle piante stesse. Migliaia i carciofi sottratti, centinaia le piante estirpate ed andate distrutte. Fanno razzia delle coltivazioni, senza badare ai carciofi pronti per la raccolta e a quelli ancora immaturi. Sullo specifico episodio, indagano adesso i carabinieri della compagnia di Partinico a cui si è rivolto il coltivatore per denunciare l’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy