Partinico, blitz antiprostituzione

Da Trapani a Partinico per prestare illecite attività sessuali. Cinque donne di dubbia moralità sono state identificate ieri pomeriggio dagli uomini del locale commissariato di polizia. Le lucciole, sono state sorprese a passeggiare nei pressi dello svincolo autostradale mentre cercavano di attirare l’attenzione degli automobilisti di passaggio . Anche alcuni avventori, intenti a contrattare le prestazioni sessuali, sono stati fermati dai poliziotti che, non rammentando l’esistenza di un’ordinanza sindacale che vieta l’ingresso in territorio comunale di persone che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei cittadini, la sanità, la sicurezza e la tranquillità pubblica, si sono limitati a fare sloggiare sia le prostitute che, i loro clienti. Applicando il provvedimento emesso nell’ottobre scorso dal sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, invece, le donne, oltre ad essere identificate, andavano schedate ed in questo modo, le stesse, per i prossimi tre anni, non avrebbero più potuto mettere piede in città. Se beccate, infatti, nel territorio comunale nell’arco temporale previsto dal divieto, avrebbero rischiato la denuncia a piede libero al primo fermo e l’arresto con condanna da 6 mesi ad un anno in caso di recidiva, così come prevede il cosiddetto “Foglio di via obbligatorio” predisposto in tal senso dalla Questura di Palermo. Inoltre, i conducenti delle autovetture sorpresi a fermarsi con le lucciole, nel rispetto dell’ordinanza sindacale, andavano sanzionati con un’ammenda di 500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy