Palermo, nuovo blitz antiprostituzione

La polizia ha arrestato tre persone che avrebbero gestito una casa d’appuntamenti in via Ernesto Paci, una traversa di via Lincoln, a Palermo. La segnalazione era arrivata al 113 dai condomini del palazzo, infastiditi dal via vai dei clienti e, a loro dire, dai profilattici abbandonati in strada. In manette sono finiti un uomo di 65 anni, palermitano; un giovane romeno, gestore della casa di appuntamenti, e un uomo di Palermo che avrebbe indotto la moglie a prostituirsi. I poliziotti ieri sera sera hanno fatto irruzione nell’abitazione e hanno sorpreso sette tra donne e transessuali. Le prestazioni andavano dai 30 ai 50 euro e l’affitto di una singola stanza avrebbe fruttato 10 euro. A confermare la presenza del giro di squillo, anche l’annuncio sul web di un transessuale. L’immobile è stato sequestrato. Ieri la polizia ha chiuso tre centri di benessere a luci rosse: due in via Petrarca, uno in via Vigo. Tra gli arrestatati, per sfruttamento e induzione alla prostituzione, anche una vigilessa palermitana di 41 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy