Corleone. Bilancio, il sindaco replica alle accuse delle opposizioni

Anche a Corleone il bilancio di previsione 2013 è stato approvato l’ultimo giorno dell’anno, il 31 dicembre. Salvi così i contratti del personale, i servizi socio-assistenziali e le rate dei mutui. Scongiurato anche il disimpegno automatico delle somme relative a finanziamenti vincolanti non previsti negli esercizi precedenti. Durante la seduta consiliare, però, le opposizioni non hanno risparmiato le critiche al sindaco Lea Savona e alla sua giunta. In particolare il gruppo “Mi Ci Vedo”, ha sollecitato con un documento le dimissioni tacciando l’esecutivo di essere “colpevole della paralisi amministrativop-gestionale”. Anche il consigliere comunale del PD, Dino Paternostro ha dato degli inadeguati a sindaco e giunta, abbandonando l’aula ma dopo avere chiesto le dimissioni degli amministratori. Il primo cittadino non ci sta e replica
INTERVISTA NEL TG…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy