Balestrate. Rizzo: cittadini esasperati per la Tares

Con notevole ritardo rispetto alla scadenza prevista del 20 dicembre sono cominciate ad arrivare le bollette della tares a Balestrate. Lo denuncia Vito Rizzo di Spazio Comune.
“Avevamo denunciato tutto ciò a novembre -dichiara- con l’applicazione della TARES senza alcun tipo di agevolazioni , si sarebbe andati incontro a vera e propria macelleria sociale, poiché vengono massacrate piccole abitazioni, famiglie numerose e attività commerciali con aumenti oltre il 100%.
L’opposizione – continua Rizzo – aveva fatto una proposta di buon senso per la salvaguardia delle casse familiari e comunali, ma una maggioranza sempre più chiusa a riccio e arroccata dentro il palazzo ha deciso di proseguire per la sua strada. Dopo Alcamo e Trapani, anche a Balestrate i Cittadini sono esasperati e hanno deciso di riunirsi in comitato per far sentire la propria voce.”

2 thoughts on “Balestrate. Rizzo: cittadini esasperati per la Tares

  1. Tutto questo è solo l’inizio di una grande storia d’amore iniziata grazie al popolo che da sempre ha fatto le proprie scelte senza valutare il domani. Eccoci quindi alle prime catastrofi sulle quali le famiglie balestratesi saranno impegnate con la propria tasca a combattere un fenomeno sempre più in estinzione: “I SOLDI”. Personalmente i miei ultimi
    averi saranno così divisi: 1)alimenti e vestiario per i miei figli,2)visite pediatriche e medicine(al bisogno) per i miei figli,3)acqua e luce che sono beni essenziali 4)pasta e pane per me e mia moglie. Tutto il resto sarà pure importante ma dobbiamo unire tutti insieme le forze rimaste e dire basta a tutto quello che sta devastando l’intera ITALIA. Non possiamo pensare il futuro se non siamo sicuri del nostro presente.

  2. Io mi trovo in germania venego 1 mese l’anno devo pagare molti soldi x me non e 1 tassa su i rifiuti e 1 tassa come tante che si pagano in italia soldi rubatte ci costringerete di andarsene dal paese e rimanere x sempre in germania dove il cittadino e rispettato come si deve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy