Balestrate, attentato incendiario

Non ci sono dubbi sulla matrice dolosa dell’incendio innescato, la scorsa notte, all’interno dell’autoparco della C & V di Balestrate, di proprietà di Daniela Valenti; un’azienda in dismissione, già presa di mira dagli attentatori, circa due anni fa. Ignoti, hanno scavalcato la recinzione esterna dello spiazzale che insiste in contrada Piano Tresca, sulla strada provinciale 17, e cosparso di liquido infiammabile due autovetture, a cui hanno appiccato il fuoco, una Lancia Delta e una Renault Clio. La prima è andata completamente distrutta dal rogo, l’altra ha riportato seri danni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Partinico, allertati dalla centrale operativa del 115 a cui è arrivata la chiamata da un passante che ha notato, uscendo dall’autostrada, una grossa nuvola di fumo nero sprigionato dall’incendio. Dai primi rilievi eseguiti dai pompieri, dopo avere domato le fiamme, è emerso che i malviventi, per mettere a segno l’attentato intimidatorio, hanno cosparso di benzina la copertura di entrambe le auto. Sull’episodio indagano i carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Partinico, arrivati sul posto assieme ai colleghi della locale stazione. La titolare dell’autoparco, Daniela Valenti, non sarebbe stata in grado di fornire, ai militari, elementi utili alle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy