Phantom Crash. Partinico, torna libero l’avvocato Ennio Cipolla

È durata sette giorni la detenzione ai domiciliari dell’avvocato Ennio Cipolla coinvolto nel blitz dei giorni scorsi contro una presunta banda che organizzava finti incidenti per truffare le assicurazioni.Il legale di Partinico è stato rimessa in libertà dopo avere reso interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari Piergiorgio Morosini. L’istanza di scarcerazione accolta dal Gip è stata presentata dagli avvocati Teresa Re e Nino Zanghì.Sono venute meno le esigenze cautelari dopo che Cipolla ha respinto le accuse e fornito spiegazioni sulle pratiche contestate. “Si è limitato ad una regolare attività di assistenza legale concretizzatasi nella sola compilazione della lettera di messa in mora della compagnia – spiegano gli avvocati Re e Zanghì -. Nulla di più di quanto in questi casi preveda l’attività professionale. La liquidazione dell’eventuale danno, infatti, è demandata all’ufficio sinistri delle compagnie a cui spetta la valutazione esclusiva delle dinamiche degli incidenti. La figura dell’avvocato – concludono – interviene in una eventuale controversia dinanzi al competente giudice civile. Cosa che nel caso di specie non è avvenuta”.
livesicilia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy