I Forconi cambiano linea, protesta soft. Presidi a Palermo e Alcamo

Cambia forma la protesta dei Forconi in Sicilia. A dettare la nuova linea è stato ieri il leader del movimento Mariano Ferro: “sciopero confermato con presidi, ma nessun blocco del traffico.” Un cambio di linea che non prevede presidi stabili ma incontri pubblici e volantinaggi nelle piazze e per le strade.
”Siamo in uno stato di polizia, non è possibile scioperare come possono fare invece i sindacati” ha dichiarato ancora Ferro che questa mattina è arrivato a Palermo per “valutare le azioni da intraprendere”. Poi sulle possibili infiltrazioni mafiose, il leader dei Forconi ha detto: “Saremo noi per primi a difenderci da eventuali infiltrati. Ho paura io per primo perché le infiltrazioni mafiose, le infiltrazioni di estremisti di destra o di sinistra non ci fanno bene, fanno un favore al sistema”. Poi ammette: ”Purtroppo, però, ci sono. A questi penseranno le forze dell’ordine. Ha ragione il Viminale a dire stiamo attenti. Ma noi saremo i primi a punirli severamente allontanandoli da noi’.
Un presidio si è svolto a Palermo in via Ernesto Basile, dove alcuni manifestanti hanno bloccato la circolazione stradale. Ad Alcamo il presidio è stato organizzato in Piazza Ciullo, dove si sono radunate centinaia di persone e ha visto la partecipazione anche degli studenti.

interviste nel tg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy