Botti e prodotti contraffatti, sequestri nel palermitano

Un vasto piano di controllo a tutela del mercato e dei consumatori e contro la vendita di prodotti contraffatti e insicuri, è stato messo in campo durante la settimana di Natale, dalla Guardia di Finanza.
Oltre 8.000 gli articoli contraffatti sequestrati, che riportavano illecitamente il marchio di prestigiose aziende di abbigliamento e accessori.
Diversi i sequestri effettuati anche per la vendita di opere musicali e cinematografiche illecitamente riprodotte. Nel complesso, sono stati ritirati dal mercato clandestino 2.300 supporti informatici tra DVD contenenti film ancora proiettati al cinema , CD musicali e giochi per console.
9 le persone denunciate per introduzione e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, 4 quelle denunciate per violazione della legge a protezione dei diritti d’autore che prevede la reclusione da uno a quattro anni e una sanzione che può arrivare a 15,000 euro.
Multate 5 persone poiché sorprese a vendere in posti non autorizzati; nei loro confronti si è proceduto al sequestro amministrativo di oltre 1.000 articoli di bigiotteria ed alla contestazione di sanzioni per violazioni alla normativa sul commercio fino a 12.900 euro.
Un altro commerciante abusivo è stato invece deferito per per aver posto in vendita in strada, frattaglie di origine animale, noncurante delle polveri e dello smog provocato dagli scarichi delle automobili.
Nel mercato della Vucciria i Finanzieri hanno sequestrato 25 mila giochi pirotecnici posti in vendita da un trentenne palermitano privo di alcuna autorizzazione, denunciato per commercio abusivo di esplosivo.
I controlli – annunciano dalla guardia di finanza – continueranno anche nel mese di gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy