Trappeto. Tavolo tecnico sull’inquinamento del fiume Nocella

Un tavolo tecnico per l’inquinamento del fiume Nocella e del torrente Puddastri è stato istituito dal Comune di Trappeto che questa mattina ha invitato gli amministratori dei paesi interessati al problema. Dopo il sit in dei giorni scorsi alla foce del ruscello, organizzato da Legambiente che presenterà alla Procura della Repubblica un esposto denuncia, dato che l’acqua è tornata a colorarsi di rosso, il sindaco di Trappetto Giuseppe Vitale ha annunciato che insieme ai pescatori della cittadina marinara si costituirà parte civile in un eventuale processo che potrebbe scaturire dalla segnalazione degli ambientalisti. Invece alla fine del tavolo tecnico di oggi è stato prodotto un documento col quale i presenti impegnano il comune di Partinico e gli organi competenti – Arpa, Nas, Corpo Forestale – ad avviare dei controlli sullo stato del fiume Nocella e del torrente Puddastri. Alla riunione hanno partecipato, oltre al primo citatdino di Trappeto e all’assessore Salvo Randazzo, i consiglieri comunali di “Cambiamo Partinico” Gianluca Ricupati e Valentina Speciale, il sindaco di Giardinello Giovanni Geloso, l’assessore all’ambiente di Terrasini Norino Ventimiglia, il presidente del consiglio comunale di Partinico Filippo Aiello e Gino Scasso di Legambiente. Non hanno risposto all’invito il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, il sindaco di Borgetto Gioacchino De Luca e il commissario straordinario del comune di Montelepre Nino Oddo
INTERVISTE NEL TG…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy