Trapani, i fedeli hanno accolto il nuovo vescovo Fragnelli

E’ arrivato ieri in città il nuovo vescovo della diocesi di Trapani, Pietro Maria Fragnelli. Celebrazioni solenni durante il pomeriggio per accogliere l’alto prelato. Sua eccellenza ha voluto visitare la chiesa di Sant’Agostino dove ha incontrato gli ammalati e i disabili. Migliaia i fedeli che da tutta la provincia di Trapani hanno raggiunto il capoluogo per assistere alla Santa Messa nella cattedrale di San Lorenzo. “Le gioie e le speranze, i lutti e le angosce di tutti gli esseri umani trovano eco profonda nella Chiesa” ha detto Fragnelli durante l’omelia. “Al primo posto nel mio cuore, ci sono in particolare, coloro che guardano a distanza Gesù.”
Un’intera diocesi in festa ha accolto il vescovo ieri pomeriggio. “Vengo per amare ed essere amato” ha detto Fragnelli che ha ringraziato anche i fedeli che sono venuti dalla sua terra di origine, la Puglia, per l’importante avvenimento. Fragnelli ha subito annunciato l’intenzione di recarsi in visita al carcere di San Giuliano per incontrare i detenuti. Nel suo discorso ha parlato dei poveri, delle famiglie, di giovani, anziani, dei migranti. Di chi è in difficoltà ed ha bisogno di aiuto. “Grazie per avermi accolto con grande affetto – ha detto il nuovo vescovo – lavoreremo con umiltà per dare speranza alla comunità. Insieme dobbiamo costruire la nave che ci porti al futuro.”  Pietro Maria Fragnelli, 61 anni, nato a Crispiano in provincia di Taranto, è stato nominato da Papa Francesco, prendendo il posto di Francesco Miccichè che era stato sollevato dall’incarico in seguito alle polemiche legate ad alcuni presunti ammanchi che sarebbero stati causati, secondo i magistrati della Procura di Trapani, dall’ex cassiere della diocesi, monsignor Ninni Treppiedi, poi sospeso a divinis .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy