Rifiuti. Al via da oggi il servizio di raccolta differenziata a San Giuseppe Jato e San Cipirello

Mentre i comuni di San Giuseppe Jato, San Cipirello, Roccamena e Camporeale lavorano al progetto tecnico per la nascita dell’ARO (ambito di raccolta ottimale), da sottoporre alla Regione per l’approvazione, le amministrazioni dei sindaci Davide Licari e Tonino Giammalva, avviano da oggi la raccolta differenziata dei rifiuti a San Giuseppe Jato e San Cipirello. In realtà i due comuni ci lavorano già da qualche tempo con il duplice obiettivo di rendere e mantenere pulito il territorio e ridurre i costi del servizio e conseguentemente la tariffa per i cittadini, ai quali sono stati distribuiti quattro contenitori per i diversi materiali di scarto e delle compostiere. Alle attività commerciali sono stati forniti degli appositi bidoni. A disposizione dei cittadini anche “il centro intercomunale di raccolta dei rifiuti differenziati” che è stato creato nell’area dell’ex mattatoio ed è aperto da lunedì a sabato dalle 7.00 alle 13.00 e il mercoledì dalle 14.00 alle 17.30. Il progetto è stato avviato in collaborazione con l’Ato Palermo 2 che ha messo in campo un autocompattatore in più, proprio per garantire la raccolta differenziata e si occuperà del trasferimento dei rifiuti differenziati nella piattaforma di Cefalà Diana. L’organico verrà invece conferito in una discarica di Marsala, grazie alla convenzione stipulata con una ditta privata. Insomma San Giuseppe Jato e San Cipirello ci credono ed hanno scelto di fare la raccolta differenziata. Il sindaco Davide Licari e l’assessore all’ambiente Massimo Di Gregorio per annunciare l’avvio del servizio hanno scritto una lettera ai cittadini di San Giuseppe Jato. “Siamo consapevoli –si legge nella missiva- che si tratta di un cambiamento significativo delle abitudini di noi tutti, ma siamo anche certi che con la Vostra collaborazione e il Vostro impegno raggiungeremo l’obiettivo e renderemo il nostro territorio più pulito, con un beneficio concreto in termini di recupero delle risorse, di risparmio energetico e di riduzione dei costi del servizio”. Ad ottobre scorso si è costitutita la SRR “Palermo Provincia Ovest”. Il presidente è il sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo, e ne fanno parte i comuni di Bisaquino, Bolognetta, Campofiorito, Castronovo di Sicilia, Corleone, Chiusa Sclafani, Giuliana, Godrano, Misilmeri, Palazzo Adriano, Piana degli Albanesi, Prizzi, Vicari, Lercara Friddi, Contessa Entellina, Marineo, Roccapalumba, Santa Cristina Gela, Roccamena, San Giuseppe Jato, San Cipirello e Camporeale, i consigli comunali di questi ultimi quattro paesi hanno già approvato la delibera per consorziarsi in ARO e a giorni presenteranno il progetto alla Regione per l’approvazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy