Partinico. Al Cinema Empire “La mafia uccide solo d’estate”

Dalla strage di viale Lazio -regolamento di conti tra boss- all’eccidio di via D’Amelio, 23 anni di storia palermitana, la storia dell’ascesa del clan dei corleonesi nel capoluogo, la storia di chi la mafia a Palermo la voleva sconfiggere. Ma anche la storia di un lungo spaccato politico, rappresentato da Giulio Andreotti a livello nazionale e da Salvo Lima nell’Isola. Pierfrancesco Diliberto, conosciuto con il nome di PIF, racconta -con il suo primo film-, la mafia alle nuove generazioni, ma anche cosa significa crescere e vivere in una città, dove Cosa Nostra è presente in ogni momento della quotidianità, dove i poliziotti, i giudici, i sindacalisti, i poltici, venivano ammazzati per strada, in pieno giorno, così che Palermo potesse capire chi era a comandare e tra gli anni ‘70 e i ‘90 non era certo lo Stato, anzi… “La mafia uccide solo d’estate”, è stato presentato ieri sera al Cinema Empire di Partinico. Ad indrodurre il film è stato lo stesso Pif, che ha incontrato un pubblico davvero numeroso. La pellicola, “una tragicommedia romantica”, è dedicata alla squadra Catturandi, al “Quarto Savona 15”, agli agenti di scorta e chiaramente a chi è morto per combattere la mafia
IL SERVIZIO ANDRA’ IN ONDA NEL TG DI DOMANI ALLE 14.15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy