Castellammare del Golfo. Caro telefoni, spese tagliate della metà

di Annalisa Ferrante
Risparmiare il 50 per cento sulle spese per l’ultizzo dei telefoni. Le bollette molto salate che il Comune di Castellammare del Golfo ha pagato fino ad oggi per telefonia mobile e fissa, dovrebbero adesso essere dimezzate. L’ente locale paga circa cinquantamila euro l’anno che, a detta dell’assessore ai Servizi a Rete, Salvo Bologna, dovrebbero adesso diventare circa la metà. La corposa spesa sostenuta fin’ora, che incide fin troppo sulle casse comunali, con una semplice operazione di adeguamento a tariffe più economiche, consentirà un notevole risparmio per l’Ente pubblico. “Si tratta di un adeguamento delle tariffe e dei canoni alle più recenti convenzioni Consip, la società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze che lavora al servizio della Pubblica Amministrazione -spiega l’assessore Bologna- e che svolge attività di consulenza, assistenza e supporto nell’ambito degli acquisti di beni e servizi. In un primo tempo abbiamo avviato un’analisi dei fattori che portavano a questi costi davvero eccessivi, quindi abbiamo predisposto l’adeguamento con una semplice convenzione più vantaggiosa”. I soldi risparmiati saranno utilizzati per potenziare servizi come il wifi libero che, pur essendo presente da anni, è utilizzabile solo in alcune precise zone del paese (corso Mattarella, villa, biblioteca comunale…), soprattutto del centro storico. L’intento è proprio quello di estenderlo a più zone cittadine. “ Il nostro scopo, con un’operazione che non comporta spese eccessive, è anche quello di riuscire finalmente a coprire le perfierie della nostra cittadina, con la rete internet gratuita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy