Borgetto, riapre il centro diurno per gli anziani

Dopo circa 5 mesi dalla chiusura, riapre il centro diurno per anziani Don Pino Puglisi di Borgetto. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gioacchino De Luca, nelle more di predisporre il nuovo iter di assegnazione del bene confiscato alla mafia, ha deciso di rendere nuovamente fruibile il centro di aggregazione e socializzazione, attraverso l’impiego degli agenti di polizia municipale. L’immobile, appartenuto al re del cemento Benny Valenza, dopo la confisca e il trasferimento al patrimonio comunale, dal 22 agosto del 2010 era stato assegnato all’associazione Iris Onlus di Alcamo che fino a giugno scorso si è occupata delle attività ludico ricreative del centro anziani. Poi lo stesso soggetto ha deciso di rescindere il contratto con l’ente locale e da allora, gli anziani del paese non hanno più un luogo di riferimento in cui trascorrere il tempo libero. Adesso, con la decisione di affidare ai vigili urbani l’apertura e chiusura del centro, a partire dal prossimo 3 dicembre, i cittadini della terza età del paese si riapproprieranno del bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy