APS. Cinisi, Terrasini e Trappeto chiedono il ritorno della gestione ai Comuni

I sindaci di 52 comuni della provincia di Palermo si sono riuniti ieri nella sede di Palazzo Comitini, per conoscere il futuro della gestione del servizio idrico, dopo il fallimento di Aps. In concomitanza, i curatori della società, hanno comunicato tramite fax agli enti locali, la possibilità di riappropriarsi della rete idrica. L’istanza di restituzione deve essere presentata dai Comuni entro 5 giorni, a partire da ieri. Durante il tavolo tecnico, solo otto sindaci hanno manifestato la volontà di tornare a gestire il servizio idrico, tra questi Salvatore Palazzolo di Cinisi, Massimo Cucinella di Terrasini e Giuseppe Vitale di Trappeto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy