Partinico. Rifiuti, Chimenti (PD): “sconfitta su tutta la linea”

La mancata decisione da parte dell’Assemblea dei soci della SRR Trapani nord sulla richiesta di adesione avanzata dal Comune di Partinico è l’ennesimo atto fallimentare di cui continua a macchiarsi l’Amministrazione Lo Biundo, lo scrive in una nota il consigliere comunale del Partito Democratico, Michele Chimenti.
Durante la seduta consiliare del 26 settembre scorso, che aveva all’ordine del giorno l’approvazione della delibera di adesione alla Srr Trapani Nord, il Sindaco Lo Biundo –si legge nella nota di Chimenti- si era fatto garante della buona riuscita di tutta l’operazione, che oltre alla formale richiesta di adesione alla società trapanese, prevedeva anche la resistenza alle richieste dell’Assessorato regionale all’Ambiente che con una sua apposita nota invitava lo stesso Sindaco ad aderire alla Srr Palermo Area Metropolitana firmandone l’atto costitutivo. In quell’occasione si tenne anche una riunione tra il sindaco, il consigliere Chimenti ed altri esponenti dell’assemblea cittadina, durante la quale Lo Biundo rassicurò ulteriolmente i partecipanti sulla mancata risposta da parte della società Trapani Nord al Comune di Partinico. E l’ostacolo fu superato. Oggi invece –dichiara Michele Chimenti- siamo testimoni di due fatti che si sono presentati come diametralmente opposti agli intendimenti del Sindaco e, suo malgrado, del Consiglio Comunale: l’Assemblea dei soci della SRR Trapani Nord si è presa ancora 20 giorni di tempo per decidere sulla richiesta di adesione e l’Assessorato regionale all’Ambiente ha commissariato il Sindaco per la mancata adesione alla SRR Palermo Area Metropolitana. Una sconfitta su tutta la linea per Chimenti. La prospettiva di adesione alla SRR Trapani Nord –spiega ancora il consigliere comunale- è stata sostenuta dal Partito Democratico di Partinico perché si intravedeva in essa la possibilità di miglioramento del servizio per la raccolta dei rifiuti, purtroppo la cattiva gestione di questo importante passaggio, da parte del Sindaco Lo Biundo ha, di fatto, bruciato una significativa prospettiva di benessere ambientale che tutti i partinicesi desiderano quotidianamente visto in quali misere condizione è ridotta la città. Questa incresciosa vicenda –conclude la nota del consigliere Michele Chimenti- conferma la evidente debolezza politica della Giunta Lo Biundo, che forte di una schiacciante maggioranza numerica, non riesce però a guidare la città in una prospettiva di autentico sviluppo sociale, ambientale ed economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy