Montelepre, condono tarsu: per il Comitato Libero Consesso Civico la delibera va revocata

Che il condono sulla tassa dei rifiuti approvato dal Consiglio Comunale di Montelepre, lo scorso mese di aprile, sia illegittimo, non ci sono dubbi. A sostenerlo è il Comitato Libero Consesso Civico che interviene sulla nota diffusa dal Commissario Straordinario Antonino Oddo, che amministra l’Ente Locale, e che ha indicato nel prossimo 15 novembre il termine entro cui verrà completata la fase istruttoria connessa alla sorta di sanatoria, varata dall’organo consultivo locale, per la tarsu relativa alle annualità che vanno dal 2005 al 2010. Un condono che il comitato civico ha sempre definito un abuso, poiché prevede anche la tassazione di garage, cantine o solai, non contemplata nel relativo regolamento adottato dal Consiglio Comunale di Montelepre nel 1994. Sebbene la giurisprudenza tributaria preveda la tassazione dei garage, con tariffe inferiori rispetto alle abitazioni civili, la Giunta e il Consiglio allora in carica avrebbero prima dovuto modificare il regolamento in vigore e poi procedere al condono, così come citano anche 5 sentenze della Cassazione Tributaria. Nella nota, il viceprefetto Antonino Oddo, ha precisato che attualmente, a riguardo, vi sono delle verifiche in corso che richiedono ulteriori e complessi approfondimenti sugli effetti che l’annullamento in autotutela degli atti e delle deliberazioni determinerebbe sulle posizioni dei singoli contribuenti e sul bilancio comunale. Per il Comitato Libero Consesso Civico i cittadini hanno diritto alla restituzione delle somme, se versate, per gli anni 2005 e 2006, in quanto già credito prescritto. Quanto all’accertamento successivo per gli anni 2007, 2008, 2009, l’Amministrazione, priva di regolamento comunale, per effetto dell’abrogazione della TARSU, con la finanziaria del 2009, non può procedere a nessun accertamento. Quindi, ribadisce, a prescindere delle conseguenze che i mancati introiti possano provocare al bilancio comunale, per il comitato il provvedimento va revocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy