Inquinamento foce torrente Nocella, esposto denuncia di Legambiente

Un esposto denuncia, sottoscritto da Legambiente di Partinico, sull’inquinamento della foce del fiume nocella, sarà inviato alla Procura della Repubblica di Palermo. L’iniziativa è stata condivisa da un centinaio di cittadini che ieri mattina hanno affiancato i volontari del circolo Valle Jato Chico Mendes e del Patto per la Salute che si sono recati sul posto per evidenziare  lo stato di salute in cui versano le acque che sfociano nello specchio di mare antistante, tra i territori di Terrasini e Trappeto;  come già avvenuto in passato, negli ultimi giorni, le stesse hanno assunto un colore rosso scuro. Situazione che preoccupa gli ambientalisti, così come la totale assenza di controllo di qualsiasi ente o autorità competente. Al sit-in di protesta erano presenti diversi consiglieri comunali di Partinico, gli esponenti del forum ambientale Calarossa, il deputato nazionale del Movimento 5 stelle Claudia Mannino, che ha già fatto un’interrogazione parlamentare sull’argomento, ottenendo  l’intervento dei chimici dell’arpa di Palermo  che venerdì scorso hanno fatto dei prelievi su vari punti del corso del fiume Nocella. Mannino, inoltre, chiederà al Ministero dell’Ambiente un ispezione per individuare gli scarichi inquinanti e prendere gli opportuni provvedimenti. In attesa dei risultati delle analisi effettuate dall’Arpa, il sindaco di Trappeto Giuseppe Vitale si è impegnato a convocare un tavolo tecnico con tutti gli enti competenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy