ALCAMO. ARRESTATI DUE MAROCCHINO PER STUPRO E RAPINA

Hanno violentato e rapinato due donne polacche nella loro abitazione il 19 dicembre scorso. Ieri, dopo quattro giorni di intensa attività investigativa, i carabinieri della compagnia di Alcamo hanno arrestato due marocchini di 31 anni. A denunciare i due extracomunitari sono state le vittime che hanno raccontato ai militari di essere state violentate e rapinate nella loro abitazione di Alcamo. I carabinieri, con non poche difficoltà, hanno trovato uno dei due uomini, del quale possedevano elementi identificativi, nella casa di un connazionale, dove si era rifugiato. Dopo una perquisizione domiciliare, i militari hanno ritrovato nell’abitazione il pc rubato a una delle vittime dei due marocchini. Subito dopo il fermo del primo extracomunitario, gli inquirenti hanno proseguito il loro lavoro di ricerca e nel tardo pomeriggio del 24 dicembre, sono riusciti ad assicurare alla giustizia anche il secondo marocchino. L’amico e complice dello stupro ha cercato di proteggerlo dicendo ai carabinieri che era tornato in Marocco, ma i militari sono riusciti a rintracciare anche lui ed arrestarlo. I due dopo le formalità di rito sono stati tradotti al carcere San Giuliano di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Hide picture Privacy Policy