IN CONSIGLIO PROVINCIALE SI COSTITUISCE IL PID

Si è costituito in Consiglio provinciale il nuovo gruppo Pid (Popolari per l’Italia di domani) vicino alle posizioni degli onorevoli Saverio Romano e Calogero Mannino. Ne fanno parte i consiglieri Santi Bellomare, Bartolomeo Di Salvo, Sebastiano Fontana, Giuseppe Gennuso, Giuseppe Mortillaro, tutti provenienti dall’Udc. La comunicazione questa mattina in aula nel corso della seduta consiliare con all’ordine del giorno il Regolamento per la verifica degli impianti termici e l’affidamento del servizio di controllo nei comuni con una popolazione inferiore ai 40 mila abitanti. Il Consiglio ha approvato all’unanimità due emendamenti presentati dal capogruppo del Partito democratico Gaetano Lapunzina. Con la prima modifica si prevede, ogni due anni, l’adeguamento del piano tariffario; con la seconda si stabilisce che la Provincia potrà svolgere i compiti assegnati avvalendosi di un organismo esterno con la possibilità di ricorrere, ove consentito, all’affidamento in house e quindi alla società “Palermo Energia”.
Prima del voto finale sul Regolamento è stata presentata dai capigruppo di maggioranza, Udc, Forza del Sud, Mpa, Pdl e Pdl Sicilia, una richiesta di rinvio del voto per approfondire ulteriormente l’atto deliberativo. Proposta che è stata accettata sia dall’assessore all’Ambiente Vito Di Marco, sia dal Vice Presidente della Provincia Piero Alongi, ma che è stata stigmatizzata dalle opposizioni che intendevano arrivare alla votazione dell’atto. I capigruppo Gaetano Lapunzina, (Pd), Giusy Scaddi (Italia dei Valori) e Antonio Marotta (Rifondazione comunista) hanno sottolineato l’impossibilità di ulteriori modifiche al testo per la chiusura dei termini di presentazione degli emendamenti, definendo “politico” il rinvio “a causa dei mancati nuovi assetti della maggioranza che si trova senza precisi punti di riferimento”.
Dopo il sì dell’assemblea alla proposta della maggioranza, il Presidente del Consiglio Marcello Tricoli ha convocato per martedì una conferenza dei capigruppo per stabilire la data del prossimo Consiglio.
Ad apertura di seduta è stata presentata una interrogazione delle consigliere di Italia dei Valori, Scafidi e La Colla, sulla stato dell’edilizia scolastica, mentre il consigliere Lapunzina ha lanciato un appello affinché si possano trovare soluzioni alternative alla chiusura della strada provinciale “ Di S. Mauro”, interessata dai lavori per ripristinare un tratto in frana.

Hide picture Privacy Policy