ALCAMO. SOPPRESSO IL SERVIZIO DI TRASPORTO AST

Da oggi il servizio di trasporto pubblico urbano ad Alcamo cessa di essere attivo. La convenzione con l’Ast, stipulata per 36 mesi dal primo luglio 2008 fino al 30 giugno 2011, è stata interrotta poiché l’amministrazione comunale non è in grado di far fronte alle relative spese. Ma soprattutto in considerazione del fatto che tale servizio è scarsamente utilizzato dai cittadini e quindi si è rivelata un fallimento la politica volta a incentivare l’uso degli automezzi pubblici ad Alcamo e a migliorare la viabilità oltre che a ridurre l’emissione di gas di scarico altamente inquinanti. “Il servizio è stato soppresso perché antieconomico –spiega il sindaco di Alcamo Giacomo Scala. Ad usufruire del mezzo erano appena una quarantina di utenti e la prestazione costava all’ente locale ben 200 mila euro all’anno. Nel 2009 sono stati venduti soltanto 13 mila e 500 biglietti. In ogni caso –assicura il primo cittadino- abbiamo in programma una serie di iniziative alternative ed innovative che potrebbero partire già dal prossimo gennaio. Inoltre nel periodo estivo verrà garantito il servizio di trasporto per le vie della città e per la vicina Alcamo marina. Non possiamo permetterci –conclude Scala- di sperperare denaro soprattutto in questo momento di crisi, è necessario avere coraggio e assumersi le responsabilità anche di scelte non condivise da tutti”.

Hide picture Privacy Policy